Prenota

Prenota

- +
- +
- +
Check-In

Check in

Prima del volo
Controlla i campi obbligatori

Napoli: magia a cielo aperto

italia » Napoli

22/06/2016

Forse la città al mondo con il massimo delle contraddizioni, ma di sicuro la città che al mondo è unica proprio per la sua completa differenza: ed è proprio questo che la rende magica e i napoletani questo lo sanno bene e, dopo un giorno passato in città, non si può che non diventare “sostenitori” di questa vera e propria magia a cielo aperto.
Guardando da est a ovest vediamo la natura che dota di cultura e storia questa città: partiamo dal Vesuvio che, con il suo richiamo mondiale domina imponente questa ricchezza italiana, arrivando con l’occhio fino ai Campi Flegrei che delimitano così la vasta area delle città che si affaccia sul golfo che è il mare di Napoli.
Anche Goethe vi giunse nel 1787 dove, con la sua folla sempre in movimento, la vide “libera, allegra, vivace”. Così Napoli conquistò il grande scrittore viaggiatore in sella alla sua bicicletta scoprì giorno dopo giorno, questa città fatta di calore, di festa, di Pulcinella e frittaioli.

Napoli ha un grandissimo passato storico: nel 1799 fu proclamata la Repubblica Partenopea: nel 1806 Napoleone affidò il trono al Fratello Giuseppe, ma dopo la sconfitta del 1815, nel 1816 i trono tornò ai Borboni e venne proclamato il Regno delle due Sicilie” e nel 1879, Garibaldi la occupò per annetterla al Regno D’Italia.
A monumenti Napoli non è seconda a nessuna basti pensare ai templi di Cerere, Giove e Apollo, le catacombe di San Giovanni in Fiore, la Basilica di Santa Chiara, con un affresco di Giotto, ammirato in tutto il mondo, la famosa produzione delle porcellane di Capodimonte; insomma in ogni strada, in ogni via, c’è solo e sempre la magia di una città a cielo aperto.
Napoli nel mondo è sinonimo di cultura, di festa polare, di tradizione vera: tutto questo la rende un luogo inimmaginabile finchè non ci sei. Il folclore campano è ricco di tradizione che viaggiamo fino dalla notte dei tempi dove ad esempio il suo personaggio storico per eccellenza, Pulcinella, ama scherzare della sua terra natia Acerra, arrivando a Napoli appunto da tempi lontani. Ed è ciò che si trova in tutti i personaggi che animano il Carnevale a Napoli, facendo rivivere una realtà unica nel suo genere, attraverso i ritmi della musica partenopea, rivesto come è nel suo stile una Napoli a festa.
C’è anche un giusto equilibrio tra sacro e profano: i napoletani sono molto devoti a San Gennaro, il santo che non solo è il simbolo di Napoli, m alo è della Campania stessa.
Ogni anno per ben tre volte viene celebrato e viene pregato in una cerimonia particolare dove, a distanza di migliaia di anni, il sue sangue si liquefa e questo è il miracolo di San Gennaro.
La liquefazione del sangue del Santo è un avvenimento di buon auspicio per i napoletani che ancor oggi non trova una spiegazione scientifica e quindi viene considerato un miracolo.
Qui c’è solo un piccolo assaggio di Napoli, non vi resta che immergevi nella sua magia.

Link utili
infoturismonapoli
napoli-turismo
informagiovani

Iscriviti alla nostra
newsletter
Stimola la tua voglia di viaggiare! sarai sempre aggiornato su voli, hotel, offerte speciali e tante curiosità sulle città dove atterriamo.


 Dichiaro di aver letto e di accettare laTutela dei dati personali